Marzo: direzione Islanda. Come prepararsi al meglio.

Se state pensando di partire per quest’isola così vicina, eppure così lontana da tutto quello a cui siamo abituati, preparatevi a lasciare a casa ansie e paure. L’islanda è un luogo magico, terra di giganti e troll, un luogo sospeso tra magia e realtà, i cui paesaggi variano dai maestosi fiordi alle lagune glaciali, fino ad arrivare ai piccoli villagi di pescatori. Vi aspettano qui smisurate verdi vallate, distese di sabbie nere, vulcani dormienti, azzurri ghiacciai e scogliere a strapiombo sul mare. Quindi pronti?… state per vivere uno dei viaggi della vostra vita.

L’idea di partire per l’Islanda è venuta alla mia inseparabile compagna di zaino Pixie, un giorno di marzo. Tre giorni dopo eravamo sull’aereo che da Milano, facendo scalo a Londra, arrivava a Reykjavik.

IL VOLO

I voli per la capitale d’Islanda non sono quasi mai diretti, personalmente suggerisco di verificare sempre su www.skyscanner.it quale sia la tappa più conveniente. Noi all’andata abbiamo optato per Londra, tenendo giusto il tempo per una fermata alla mistica Camden Town, mentre al ritorno abbiamo scelto Copenaghen, che ci ha affascinato con i suoi canali, Christiania e i mercati gastronomici. Ovviamente il consiglio è quello di partire con un solo bagaglio a mano, un praticissimo e capiente zaino, che vi lascia non solo piena libertà negli spostamenti, ma vi permette anche di essere più veloci nei vari passaggi all’aeroporto.

VISTO e MONETA

Pur non aderendo all’UE, per entrare in Islanda non è richiesto un visto, basta la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto, valido per tutto il periodo di permanenza in Islanda. Scordatevi di portare contanti: le carte di credito più comuni come Visa o Mastercard sono accettate in qualsiasi locale, anche nel piccolo negozio di alimentari più sperduto tra le montagne. L’islanda è cara, carissima, troppo cara per le tasche di un gipsy tripper. Il supermercato più gettonato si chiama Bonus e imparerete a venerare il porcellino che ha nell’insegna come una sorta di miraggio. Qui potrete trovare ogni bendidio a prezzi ottimi, quindi fate abbondanti spese per pranzi al sacco e cene in ostelli, il vostro portafoglio vi ringrazierà.

NOLEGGIO AUTO

Uno spassionato consiglio: è vero che oramai ovunque si vada le agenzie turistiche propongono escursioni per tutti i gusti e per tutte le tasche, ma siate pronti a fare un investimento per voi stessi e per il vostro viaggio, abbandonate dubbi e incertezze: noleggiate una macchina! Soprattutto se volete vivere un’esperienza vera e in totale libertà, a maggior ragione in un’isola come l’Islanda in cui le distanze sono immense e i luoghi turistici troppo affollati per poter godere appieno dell’anima di questo Paese. Il bello sta proprio nel percorso, nei paesaggi, nella libertà di dire “questo posto mi piace troppo. Ora mi fermo”.

Noi ci siamo affidate alla Blue Car Rental (calcola un preventivo qui), ci siamo trovate da Dio con la nostra Dacia Duster 4×4, che ci è stata data con gomme chiodate, quindi non abbiamo avuto problemi di nessun tipo. Se pensate, come noi, di partire per Marzo, sì, un 4×4 è altamente consigliato, in modo da non dovervi precludere nessuna tappa a causa delle condizioni stradali, che potrete sempre verificare su http://www.road.is/

La prima volta che io e Pixie abbiamo dovuto noleggiare un’auto è stato un po’ ansiogeno, soprattutto perchè i vari commenti negativi in rete ci avevano mandato un pochettino in paranoia. Non preoccupatevi, molte agenzie offrono buone tariffe per le assicurazioni e opzioni anche per i noleggiatori più giovani; certo, siate accorti, fotografate eventuali danni dell’auto prima di partire e fateli notare agli assistenti, attenzione ai limiti di velocità e per il resto…godetevi la strada!

CLIMA E AURORA BOREALE

Quando preparate la valigia non dimenticate di portare vestiti caldi, molto caldi. Ma non lasciatevi intimidire dalla latitudine dell’Islanda, le temperature non sono così terribili come si può immaginare. Munitevi di giacca antivento, guanti e una calda berretta e sarete pronti ad affrontare le giornate islandesi. Un antico detto locale recita “Se non ti piace il tempo islandese adesso, aspetta cinque minuti: probabilmente peggiorerà.” Questo perchè davvero il clima può cambiare letteralmente ogni cinque minuti: neve, pioggia, pioggia con sole, nebbia, sole e così via… Non fatevi abbattere dalle previsioni, probabilemente hanno tirato ad indovinare! E anche questo è uno degli aspetti più affascinanti di questo Paese.

Marzo inoltre è uno dei mesi in cui ci sono alte probabilità di vedere l’Aurora Boreale. Non dimenticate mai che l’Aurora è come una bella signora, si fa aspettare..e aspettare..e aspettare ancora. Ma quando arriva, lascia senza fiato, ti invita a ballare tra fasci delle mille tonalità del verde e del rosa, per poi andarsene senza salutare, ma lasciando in te un ricordo così vivido da occupare un posto della tua memoria per tutta la vita.

aurora

Potrete verificare le previsioni dell’aurora qui, le fasce verdi indicano la copertura nuvolosa, mentre il grado di attività è segnato con un numero sulla destra. Anche se vedur indica un attività bassa e il cielo è sereno, prendete la macchina, uscite dall’inquinamento luminoso delle città e aspettate.. Tenete d’occhio i fasci luminosi bianchi nel cielo, potrebbero cominciare a danzare da un momento all’altro.

Ora siete pronti.

Godetevi il viaggio Gipsy Trippers! 🙂

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...